ITALIA - Basilicata - Matera

Pasqua nei Sassi con luci, suoni e drammaturgia

  • Vista panoramica
  • Basilicata
  • Trekking , Tour + Soggiorno (voli esclusi) , Tour guidato , Bed & Breakfast
  • 4 giorni / 3 notti
  • Mezza pensione + bevande

Matera, con i suoi Sassi, è la città delle Caverne, dei Villaggi Trincerati, delle Case contadine scavate nella roccia, delle Chiese Rupestri affrescate, delle grandi Chiese Romanico – Pugliesi, Barocche e degli importanti Palazzotti nobiliari.


Matera, per la sua originale conformazione architettonica molto simile all'antica Gerusalemme, è stata scelta da tanti registi come set naturale di film legati alla storia della cristianità, dal Vangelo secondo Matteo, di Pier Paolo Pasolini, a "King David" di Bruce Beresford, fino ad arrivare a "The Passion" di Mel Gibson e a "The Nativity" di Catherine Hardwicke, solo per citarne alcuni. L'altopiano murgico si è trasformato in set per eventi dal vivo capaci di narrare "in diretta" alcune vicende specifiche della Bibbia.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

Possibilità di quotare i voli con partenze da tutti gli aeroporti Italiani


PROGRAMMA DI VIAGGIO:


1° GIORNO (venerdì Santo, 10 Aprile 2020): arrivo nella città di Matera, con mezzo proprio o con volo (su richiesta) o con trasferimento da aeroporto di Bari Palese (navetta su richiesta). Sistemazione bagagli nella struttura. In serata passeggiata per la città magica illuminata da mille lucine alla ricerca di sensazioni, profumi ed ambientazioni che possano ricordare le atmosfere di un tempo. Giornata libera.
Cena in ristorante tipico del posto (incluso nel pacchetto).


2° GIORNO (sabato, 11 Aprile 2020): incontro in mattinata con la guida per la visita dei 2 Sassi (inserita nel pacchetto) tra diversi luoghi tra i quali possiamo menzionare gli Ipogei di Piazza Vittorio Veneto, il Sasso Caveoso e Barisano, la casa Grotta, il Grottone Naturale, la chiesa rupestre di San Pietro in Monterrone e al termine degustazione di prodotti tipici.
Pranzo e cena tipici in ristoranti ubicati nel centro storico o nei Sassi (uno dei due pasti inclusi nel pacchetto).
Spettacoli serali Mater Sacra "Ricordati di me" con cadenza oraria, con gli affascinanti effetti di luminosi sul Canyon della Murgia, si commemora la passione e la morte di nostro Signore.
Rientro in hotel per pernottamento.


3° GIORNO (domenica di Pasqua, 12 Aprile 2020): incontro con la guida turistica (su richiesta) per una passeggiata trekking nell'Altopiano murgico (Parco archeologico storico naturale delle chiese rupestri), zona che offre al visitatore diverse occasioni per entrare in contatto con l’ambiente, la natura e le origini della città di Matera, alla scoperta di flora e fauna locale, di chiese rupestre, del santuario scavato nella roccia della Madonna delle tre Porte (XIV sec.), del Santuario della Palomba e di tanto altro. Pranzo a base di prodotti tipici (incluso nel pacchetto) nella masseria Jazzo Gattini.
Durante l'intera giornata di Pasqua si intensificano le rappresentazioni tra il centro urbano di Matera ed i rioni Sassi.
Cena libera. Pernottamento


4° GIORNO (lunedì di Pasquetta, 13 Aprile 2020): dopo la colazione, partenza per Miglionico (a 15 km di distanza da Matera), borgo medievale, per l’incontro con la guida turistica per visitare il Castello del Malconsiglio, con la sua caratteristica Sala Mediatica (servizio incluso nel pacchetto). Qui i visitatori saranno protagonisti virtualmente della famosa cena della congiura del Re di Napoli Ferdinando I d'Aragona, attraverso uno spettacolo multimediale, proiettati nel tempo nell'autunno del 1485.
Durante la visita multimediale sarà possibile interpretare uno dei Baroni del tempo.
Oltre la visita al castello, è suggestivo passeggiare per i vicoli del paese, ammirare l'ampio panorama tra torri e porte medievali sino a raggiungere la ricca chiesa madre. Qui si conserva il prezioso polittico di Cima da Conegliano, artista veneto allievo di Alvise Vivarini e di Giovanni Bellini, le cui tavole, in ottimo stato di conservazione, rappresentano una delle meraviglie artistiche dell'intera regione.
In giro tra i viottoli del paesiello fino a raggiungere la Cattedrale, chiesa madre di Santa Maria Maggiore con polittico di Cima da Conegliano dove è riposto anche il Cristo che colpì il regista Mel Gibson per girare il film "The Passion".
Pranzo libero.
Fine Servizi.


N.B.: possibilità di inserire su richiesta viaggi enogastronomici e corsi di cucina in masseria, con itinerari guidati e per piccoli gruppi alla scoperta delle tradizioni e della genuinità delle produzioni gastronomiche di Puglia e Basilicata. Il pane di Matera, le mozzarelle, il vino aglianico DOC.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
10/04/20 / 13/04/21
Prezzo a persona soggiorno in Mezza Pensione 4gg/3nt
€ 385

Supplementi

dal 10/04/20 al 13/04/21
Supplemento singola 30%
€ 0
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

I prezzi si intendono a persona (fino a disponibilità camere), per 4 giorni e 3 notti in mezza pensione
n.b.: possibilità di aumentare o ridurre il soggiorno.

La Quota comprende:
- Soggiorno 4 giorni / 3 notti

- 3 pranzi o 3 cene (a scelta) in ristoranti che offreno prodotti e pietanze tipiche della zona
- Servizio navetta dal parcheggio alla struttura (in funzione della struttura disponibile)
- Collegamento internet wi-fi
- Visita guidata dei Sassi con degustazione di prodotti tipici finale (circa 2 ore a piedi)
- Visita guidata Murgia Materana (circa 3 ore) oppure in bus panoramico (circa 1 ora e mezza)
- Visita del Castello del Malconsiglio a Miglionico
- Assicurazione medico/bagaglio
- Quota di iscrizione e gestione pratica


La Quota Non comprende:
- Eventuale volo dalle principali città italiane verso Bari Palese (quotazione su richiesta)
- Eventuale noleggio auto dall'aeroporto di Bari (quotazione su richiesta)
- Eventuale trasferimento da e per aeroporto di Bari Palese (quotazione su richiesta)
- Assicurazione annullamento (facoltativa)
- Pensione completa, su richiesta
- Ingresso alle Terme Romane
- Altri servizi su richiesta

- Mance ed extra in genere
- Tutto quanto non menzionato alla voce la “Quota comprende”.


Trattamento particolare per gruppi composti da un minimo di 20 persone

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

L’idea di Matera Sacra è quella di raccontare la storia più antica del mondo attraverso un progetto di “comunicazione” in cui l’illuminotecnica, il laser, i video e la narrazione audio puntino ad una visione urbana della città di Matera più moderna e assonante con le nuove tecnologie.
Una città che si muove nel futuro senza rinnegare le sue profonde tradizioni.
Infatti si tende a comunicare la città stessa attraverso una narrazione classica ma con modalità espressive assolutamente avanguardistiche dal punto di vista tecnologico.
Ciò ha permesso a “Mater sacra” di candidarsi come un appuntamento di “turismo religioso” che si è proposto sempre con maggiore consapevolezza come un evento, che a nostro avviso, porta con sè un’ intensa spiritualità e nel contempo poesia e modernità.
Si continuerà anche quest’anno su un momento di grande coinvolgimento emotivo che vedrà protagonista la Murgia e l’intera Gravina con la riproposizione della crocifissione di Gesù e dei due ladroni.
Questo momento sarà accompagnato da un articolato intervento di drammatizzazione, fino al pianto della madonna (“Donna de Paradiso” di J. da Todi) che culminerà a sua volta, con la morte del redentore.
Il progetto avrà una sua coda espressiva nella riproposizione di un’installazione dedicata alla Santa Pasqua.
Infatti, la nostra organizzazione si propone di modificare lo spettacolo dal giovedì, dedicata al presagio, al venerdì e sabato con la sua passione, e a un’installazione finale, con una diversa colorazione di luci accompagnate da musiche più festose, dedicata alla Santa Pasqua.
Allo spettacolo di luci e suoni e drammaturgia “ Ricordati di me”, che vedrà protagonisti oltre 60 figuranti in costume, 15 cavalieri e un’area scenica che investirà l’intera gravina.


E' facile pensare che la città dei Sassi possa proporsi come uno scrigno segreto dal quale far uscire una sacralità che è già stata intercettata da grandi registi e comunicata al mondo intero.
E' facile pensare che il colore dei sassi, la vita dei sassi, le case dei sassi fatte di pezzi di natura come la pietra e l'acqua, possano diventare uno scenario per rievocare la passione di Gesù e far rivivere il dolore del mondo che ridiventa vita nella Santa Pasqua. Così come immaginiamo sia facile raggiungere la città per cercare quella preghiera antica e quel senso di raccoglimento che si perde giorno dopo giorno, ora dopo ora, persi nelle corse e nei traffici apparentemente diversi. E' questo senso dell'atteso, che fa sembrare questa idea molto più difficile di quanto possa esserlo. La sua complessità è proprio nel calarsi in un sentimento vero e popolare e nel renderlo nello stesso tempo immutabile e nuovo, moderno e tangibile.
"Mater sacra" è un progetto articolato che coinvolge emotivamente un'intera città che ha già saputo ospitare lo spirito del Cristo nella sua narrazione laica e religiosa.
Sappiamo bene come film importanti hanno fatto conoscere al mondo una città che trasuda spiritualità e preghiera. Una grande metafora del mondo con le sue case scavate nel tufo e nella povertà, che diventa ricchezza e unicità.
Mater Sacra, alla sua 6^ edizione, si spera possa contribuire a rilanciare la città di Matera attraverso un progetto di turismo religioso proponendosi con maggiore consapevolezza come un evento di intensa spiritualità.
Si punta su un momento di grande coinvolgimento emotivo che vedrà protagonista, ancora una volta, la Murgia e l'intera Gravina con la riproposizione della Passione di Cristo arricchita da nuove soluzioni narrative.
Inoltre, questa 6^ edizione, sarà arricchita da momenti di preghiera offerti dalla musica sacra che sarà ospitata nelle splendide chiese del Purgatorio e di San Giovanni oltre allo spazio di Casa Cava che ospiterà un interessante incontro tra poesia e immagini.


Con Mater Sacra tornano le suggestioni di Pasqua a Matera. Sotto il cielo abbagliante della città dei Sassi si rinnova l’appuntamento con un evento religioso e di comunicazione del sacro, momento di dispiegamento di una narrazione che accompagna la storia dell’Uomo sino alla redenzione, ed, al contempo, visione scenica di grande fascino, firmata dal regista Gianpiero Francese. “Mater Sacra, ricordati di me”, sulla murgia materana andrà in scena lo spettacolo della morte, della deposizione sino all’annunciazione di una nuova vita portata dal figlio dell’Uomo. Si tratta di uno spettacolo di grande fascino. La città dei Sassi diventa lo scrigno segreto dal quale far uscire una sacralità che è gia stata intercettata da grandi registi e comunicata al mondo intero: la vita e le case degli antichi rioni, rievocano con questo evento, la Passione di Gesù, attraverso una manifestazione che recupera, ad un tempo, la tradizione di questi luoghi, e un messaggio di arte e di fede. In queste giornate di Mater Sacra, quando sarà possibile anche vivere momenti di preghiera offerti dalla musica sacra, assisteremo ad un interessante incontro tra poesia e immagini.


"Mater Sacra" rappresenta una delle manifestazioni più interessanti che si svolgono nella città di Matera e insieme alla Festa della Bruna e al Presepe Vivente fa parte del trittico di eventi legati ad appuntamenti religiosi che abbiamo volutamente inserito in una delle cinque stagioni di Matera chiamata, non a caso, "Mater Sacra".
Lasciarsi catturare dalle suggestioni di luci, musiche, racconti che si sviluppano in tempo reale produce emozioni diverse da quelle che riesce a trasmettere il grande schermo all'interno di una sala cinematografica o il piccolo schermo.
Già nelle prime due edizioni la rappresentazione scenica e narrativa della Passione di Cristo allestita sull'altopiano murgico, arricchita da luci, suoni, disegni laser e una voce fuori campo ha alimentato grandissima attenzione e partecipazione fra i cittadini materani e, in particolare, fra i tanti turisti materani che nelle festività pasquali decidono di venire a Matera anche per ammirare questo evento.
Una manifestazione che si caratterizza non solo per il suo qualificato profilo culturale, ma anche come importante attrattore nell'ambito del turismo religioso.
L'Associazione Libertas e Opera Prima hanno organizzato l'evento e il regista, Gianpiero Francese, ha voluto mettere a disposizione del nostro territorio la sua creatività valorizzando l'altopiano murgico e, con esso, l'intero patrimonio mondiale dell'umanità."


ABBIGLIAMENTO: attrezzarsi con scarpe da ginnastica o scarpe da trekking per le varie visite guidate, in particolar modo sulla Murgia Materana. Possibilmente munirsi di bastone da montagna. Non portare passeggini, ma in caso di presenza di bambini neonati, munirsi di sacche/marsupi.


Modalità per arrivare a Matera:
TRASPORTO DI TERRA: se utilizzate l'automobile, programmate il vostro itinerario attraverso il servizio Google Mappe.
CAMPER:
se siete a bordo di un camper e cercate una soluzione per la sosta, vi suggeriamo di sostare sul piazzale Matteotti nei pressi della Stazione Centrale.
AEROPORTO:
l'aeroporto più vicino e il nuovo "Karol Woityla" di Bari Palese, a circa 60 chilometri di distanza. Numerose sono le destinazioni, scali nazionali ed internazionali raggiungibili e le compagnie, anche "low cost" che utilizzano lo scalo del capoluogo pugliese.
FERROVIE:
gli scali ferroviari Trenitalia più accessibili sono quelli di Bari, Metaponto Scalo e Ferrandina Scalo, da cui occorre poi utilizzare servizi di autolinee per il capoluogo lucano, Matera.
Inoltre, in prossimità della Stazione di Bari Centrale, è possibile prendere un treno delle Ferrovie Appulo Lucane che servono la direttrice Bari - Altamura - Matera.
AUTOLINEE:
le varie aziende di autolinea, assicurano i collegamenti tra Matera, le stazioni e le principali località della provincia e dei centri della vicina Puglia.
TAXI
: su richiesta
NOLEGGIO AUTO:
su richiesta


INFORMAZIONI AGGIUNTIVE SU MATERA:
Un luogo abitato da sempre, dove è facile ripercorrere la storia dell'Uomo dal paleolitico fino ad oggi, dai villaggi neolitici al vasto tessuto urbano della Civiltà e dei Sassi.
La Gravina, la Murgia e le oltre 120 chiese rupestri con affreschi bizantini fanno di questo posto un habitat unico ed irripetibile, dove l'Uomo ha saputo utilizzare le scarse risorse del territorio senza distruggerlo, ma integrandosi con esso. Alcuni grandi Maestri del cinema hanno ambientato i loro films in questo suggestivo ambiente, che per le sue peculiarità è stato il primo sito al mondo dichiarato dall'UNESCO "paesaggio culturale".
I Sassi sono stati iscritti nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1993. Sono stati il primo sito iscritto dell'Italia meridionale. L'iscrizione è stata motivata dal fatto che essi rappresentano un ecosistema urbano straordinario, capace di perpetuare dal più lontano passato preistorico i modi di abitare delle caverne fino alla modernità. I Sassi di Matera costituiscono un esempio eccezionale di accurata utilizzazione nel tempo delle risorse della natura: acqua, suolo, energia.
Inoltre, Matera è oramai stata candidata a “Capitali europee della Cultura 2019”.
“Matera dagli anni ‘50 in poi è stata un importante luogo di sperimentazione, di innovazione, di attrazione di grandi cineasti e artisti. Matera ha fatto grandi sforzi: da vergogna nazionale a prima città del Sud ad essere nominata patrimonio dell’umanità; da città misconosciuta ad una delle principali città d’arte da visitare; è una città che ha messo in atto alcuni importanti interventi di recupero, ma che non ha ancora valorizzato il suo enorme potenziale culturale.
Essere stata proclamata Capitale alla Cultura del 2019 significa aver dotato Matera, la nostra città, di un nuovo e forte impulso ideale per una nuova fase della sua trasformazione. Significa infatti poter pensare a una città che passa da una fase in cui un'opportunità per lo più già colta, quella di rendere fruibile il suo territorio storico, con i suoi contenuti architettonici e culturali e con ampie ricadute turistiche, a una nuova fase in cui da un lato punta ad attrarre stabilmente talenti culturali economici e tecnologici e dall’altra si pone il problema della sostenibilità diffusa di tale progetto.
Matera, cogliendo questa sfida ed avendola vinta, può concretizzare la possibilità di diventare una delle principali città attrattive non solo di turisti ma anche di preziose risorse mobili (talenti, industrie creative) e specializzarsi in settori di servizi ad alto valore aggiunto.”

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!